Policy implications

Le azioni previste dal progetto LIFE BIOAs contribuiranno all’attuazione delle seguenti direttive UE:

  • Direttiva 2000/60/CE (Direttiva quadro sulle acque): questa direttiva descrive un quadro per lo sviluppo e l'attuazione di programmi volti a migliorare la qualità di qualsiasi fonte d'acqua. Il progetto fornirà una nuova tecnologia di trattamento delle acque che potrà essere applicata per la salvaguardia di ogni corpo idrico.
  • Direttiva 2020/2184/CE (Direttiva sull'acqua potabile): l'obiettivo principale di questa direttiva è proteggere la salute umana dagli effetti negativi di qualsiasi contaminazione dell'acqua destinata al consumo umano. Il progetto contribuirà allo sviluppo e alla dimostrazione di una tecnologia innovativa per la riduzione della concentrazione di arsenico nell'acqua del rubinetto a livelli inferiori al limite UE.
  • Direttiva 96/61/CE (prevenzione e riduzione integrate dell'inquinamento): l'obiettivo principale di questa direttiva è prevenire o ridurre le emissioni nell'aria, nell'acqua e nel suolo provenienti da diverse attività industriali. Questo progetto fornirà una tecnologia nuova ed più economica in grado di facilitare la rimozione dell'arsenico e di altri inquinanti dagli effluenti industriali, consentendo un'ulteriore minimizzazione delle emissioni di inquinanti nell'ambiente.
  • Direttiva 2008/98/CE (direttiva quadro sui rifiuti): gli obiettivi fondamentali dell’attuale politica dei rifiuti dell’UE sono prevenire i rifiuti e promuovere il riutilizzo, il riciclaggio e il recupero in modo da ridurre l’impatto ambientale negativo. Il progetto mira ad evitare lo smaltimento della sansa di olio d'oliva dimostrando come può essere trasformata in un prodotto ad alto valore aggiunto per la rimozione dell'arsenico dall'acqua potabile.
  • Direttiva 2020/741/UE (Requisiti minimi per il riutilizzo dell'acqua): stabilisce parametri armonizzati per garantire il riutilizzo sicuro dell'acqua nell'irrigazione agricola, con l'obiettivo di incoraggiare questa pratica e contribuire ad affrontare la siccità e la scarsità idrica. Dal processo per la produzione di bioadsorbenti sviluppato e validato nel progetto si ottiene un sottoprodotto acquoso che può essere riutilizzato per l'irrigazione dei campi.

Le azioni previste dal progetto LIFE BIOAs contribuiranno all’attuazione dei seguenti obiettivi ONU per uno Sviluppo Sostenibile per l’Agenda 2030:

SDG

Descrizione

Contributi del progetto LIFE BIOAs

Raggiungere l’uguaglianza di genere ed emancipare tutte le donne e le ragazze.

  • Parità dei sessi.

Garantire la disponibilità e la gestione sostenibile dell’acqua e dei servizi igienico-sanitari per tutti.

  • Accesso universale ed equo all'acqua potabile sicura e conveniente per tutti.
  • Migliorare la qualità dell'acqua riducendo l'inquinamento.
  • Sostenere e rafforzare la partecipazione delle comunità locali al miglioramento dell'acqua.

Promuovere una crescita economica sostenuta, inclusiva e sostenibile, un’occupazione piena e produttiva e un lavoro dignitoso per tutti.

  • Creazione di posti di lavoro.
  • Lavoro dignitoso e crescita economica, il consorzio promuove la generazione di occupazione piena e produttiva per tutti, contribuendo alla diminuzione del tasso di disoccupazione.

Costruire infrastrutture resilienti, promuovere un’industrializzazione inclusiva e sostenibile e favorire l’innovazione.

  • Sviluppo dell'industria sostenibile.
  • Infrastrutture resilienti.

Garantire modelli di consumo e produzione sostenibili.

  • Uso efficiente delle risorse naturali.
  • Meno rifiuti prodotti.
  • Meno consumo energetico.

Adottare misure urgenti per combattere il cambiamento climatico e i suoi impatti.

  • Riduzione kg eq. di CO2 emessa, migliorando di conseguenza la qualità dell’aria nelle città e nelle zone rurali europee.

Proteggere, ripristinare e promuovere l'uso sostenibile degli ecosistemi terrestri, gestire in modo sostenibile le foreste, combattere la desertificazione, arrestare e invertire il degrado del suolo e arrestare la perdita di biodiversità.

  • Evitare la contaminazione del suolo utilizzando le acque reflue prodotte dal processo produttivo dei bio-adsorbenti e di conseguenza non verranno alterati gli ecosistemi presenti e allo stesso tempo sia la contaminazione delle falde acquifere destinate all'uso umano che un consumo improprio di acqua che potrebbe essere destinati al trattamento di depurazione.